Non può non destare preoccupazione la lettera aperta della Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità (Fials) riguardo la carenza di personale, le mancate assunzioni e le privatizzazioni che creano ulteriori difficoltà a un settore che non è messo nelle condizioni di poter svolgere il proprio fondamentale compito. Le liste di attesa per i pazienti, in particolare nella ASL3, sono assolutamente intollerabili e il fatto che i malati debbano attendere tempi biblici per l’accesso alle cure, siano costretti a ricorrere alla sanità privata o a spostarsi dal Comune è una colossale sconfitta per l’intero sistema sanitario, perpetrata per mano di chi l’amministra. L’assessore alla Sanità, che è anche assessore al Bilancio nonché presidente della Regione dovrebbe attivarsi per fare in modo che i cittadini in Liguria possano ottenere un servizio sanitario pubblico adeguato in tempi ragionevoli.
Se Regione e Comune avessero tutelato gli interessi dei propri cittadini, ad esempio puntando ad ottenere adeguati indennizzi da parte di Autostrade, avrebbero avuto maggiori risorse da destinare a urgenze quali quella della sanità pubblica.
📷 Foto di Liguria Notizie